Ti ricordi di…CMZ nel programma “El Hormiguero”?

14/06/2019

Sono passati più di 4 anni da quando il nostro tecnico Jose Antonio Cañaveras fu ospite del programma televisivo spagnolo "El Hormiguero" per mostrare i pregi dei nostri torni CMZ. Durante il nostro intervento, i cantanti Ana Belén e Victor Manuel osservarono come, in pochi secondi, la macchina trasformava un pezzo di ottone in una sofisticata pedina degli scacchi.

El Hormiguero

"El Hormiguero" è un programma televisivo spagnolo che viene emesso dal canale "Antena 3" in orario di prima serata da più di 13 anni. La sua irruzione nel contesto televisivo comportò un cambiamento nel modo di fare televisione. Puntò su contenuti diversi, legati alla scienza e alla conoscenza; si messe in gioco e trionfò. Inoltre, il programma ospita sempre personaggi famosi a livello nazionale e internazionale, cosa che comporta indici di ascolto altissimi.

Tutto ebbe inizio con una chiamata

"El Hormiguero" ci scoprì cercando su internet i torni a controllo numerico. Trovarono CMZ e la loro chiamata fu sorprendente ed entusiasmante allo stesso tempo. Volevano mostrare una macchina come la nostra sul palcoscenico. Non dubitammo neanche per un secondo e organizzammo il tutto subito. Ricordiamo ancora con nostalgia i giorni precedenti a quello che fu l'evento dell'anno. Correva l'anno 2015 e preparammo la visita con molto entusiasmo.

Il pezzo di ottone

La sfida era semplice: dovevamo lavorare meccanicamente in soli pochi secondi un pezzo di ottone e trasformarlo in una bella pedina degli scacchi. Jose Antonio mantenne alto il nome dell'azienda e offrì tutte le spiegazioni necessarie sul funzionamento delle nostre macchine. Noi conosciamo molto bene la terminologia, ma per i comuni mortali queste macchine sono delle complete sconosciute. Il programma presentò i nostri torni come macchine da più di 6 tonnellate, con un'accelerazione superiore a una di Formula 1 e capaci di fabbricare con precisione diversi pezzi.

Grande sorpresa

Gli ospiti d'onore furono i cantanti Victor Manuel e Ana Belén, due miti nel panorama musicale spagnolo. Non potevano rimanere più sorpresi dall'alta velocità e precisione delle nostre macchine. Il risultato finale gli piacque così tanto che si portarono a casa come ricordo la pedina degli scacchi appena lavorata.

Senza dubbio fu un'esperienza unica e un modo diverso di presentare i nostri torni a controllo numerico al pubblico generale.