CMZ | Abbiamo scritto la nostra storia

2019-04-05

Con umiltà, possiamo affermare che, ad oggi, CMZ è un noto produttore di torni CNC. Ma di tanto in tanto, ci piace guardare in retrospettiva per ricordare gli inizi, per capire cosa ci ha portato fin qui e tutte le fasi che la nostra azienda ha attraversato. Inconsciamente, abbiamo costruito la nostra storia e, come dice questo video, "ognuno ne ha una, questa è la nostra"

Tutto è iniziato nel 1945

CMZ è un'azienda familiare. Un'eredità che i Zumarraga hanno trasmesso di generazione in generazione. Florencio Zumarraga, il nonno degli attuali proprietari, è stato il primo a cominciare dal piano terra di un piccolo edificio a Zaldibar. Da allora, CMZ ha fabbricato ogni tipo di macchinari fino a quando ha lanciato le limatrici L-350 e, con esso, assaporare il successo.

Obiettivi

Purtroppo, le cose non sono state sempre facili. Negli anni '60, CMZ è stata colpita da una forte crisi di stabilizzazione che riesce a superare grazie al duro lavoro e alle esportazioni. Ciò gli consente di crescere, aumentare il personale, cambiare di struttura e, di conseguenza, aumentare la propria capacità produttiva. Dopo le limatrici, sono arrivati i torni paralleli e successivamente gli Halcón 360, i primi torni CNC di CMZ. Proprio in quel momento, i fratelli Zumarraga entrano in scena e gli eventi prendono una svolta inaspettata.

Specializzazione e tenacia

Si dice che per raggiungere il successo sono necessarie due cose: sognare e lavorare. Quando l’azienda CMZ era guidata dalla terza generazione, la società stava attraversando un momento difficile. In quel momento, tutti i produttori erano per la diversificazione e l'aumento del portafoglio prodotti, invece Aitor e Iñaki Zumarraga decisero di andare controcorrente e specializzarsi solo nei torni CNC. A quel tempo, una decisione così rischiosa e controversa sembrava la cronaca di una morte annunciata e invece non fu affatto così. Sognavano di realizzare i migliori torni CNC e, poco a poco, ci sono riusciti.

Espansione inarrestabile

Consapevoli della necessità di consolidare la propria presenza a livello europeo, nel 2004 CMZ dà il via al processo di internazionalizzazione con l'apertura di CMZ Francia. La filiale quest'anno raggiunge il suo 15° anniversario grazie all'impeccabile lavoro di Laurent Loustalot e del suo team. Dopo la Francia, CMZ arriva nel Regno Unito e in Germania con proprie filiali. Ultimo ma non meno importante, Paolo Paccagnini, insieme al suo fedele compagno di lotta Renzo Codari, lancia la filiale italiana di CMZ. Negli ultimi 5 anni ha fatto del paese della pizza, il principale mercato di CMZ. Sfortunatamente, Paolo non è più con noi, ma sarà sempre ricordato.

Alta capacità produttiva

L'avvio di Seuner, il secondo impianto di assemblaggio di CMZ, segna una svolta. La Serie TD, che include torni CNC per la lavorazione di pezzi da 2 e 3 metri, è prodotta interamente in questo nuovo stabilimento. Un forte impegno dell'azienda per aumentare la sua capacità produttiva.

Vasta gamma di torni CNC

Fabbrichiamo Torni CNC  robusti, potenti e affidabili con un buon rapporto qualità-prezzo. La maggior parte dei pezzi che li compongono sono fabbricati in impianti di nostra proprietà: Mecaninor, Precitor, Cafisur, Meydi ... ciò ci consente di controllare il processo al 100% e utilizzare i migliori materiali . Abbiamo una vasta gamma di prodotti tra i quali il cliente troverà sicuramente il tornio CNC che cerca: dai rinomati e sempre funzionali torni della serie TA, passando attraverso i TX multitorre a guida prismatica fino agli imponenti TDs dotati di teste integrate e utensile motorizzato con una potenza di 12.000 giri/min.

I numeri parlano

Trattandosi di un'azienda familiare, CMZ è formata da più di 300 lavoratori di diverse nazionalità e culture, ma con un sogno comune: lavorare in équipe impegnandoci al meglio per la produzione di torni CNC di alta qualità. 32.000 m2  di impianti e tutto quel "know-how" accumulato in quasi 75 anni di storia, ci consentono di consegnare ai nostri clienti  2,5 torni al giorno in media. Un numero non trascurabile considerando la nostra filosofia e il DNA di un'azienda familiare.

Continueremo a sognare

E, alla fine, signori, questo tratta di sogni. Progettare, credere che è possibile, sacrificare, andare controcorrente e, in breve, dare il meglio di sé in ogni momento. Grazie a tutto ciò, oggi siamo ciò che siamo. Non possiamo prevedere il futuro, ma lavoreremo duramente credendo di poterlo fare, consapevoli che con determinazione, entusiasmo, impegno e disciplina possiamo andare lontano. Molto lontano!